Euromec2 orgogliosamente a fianco di ASD Sorgente Pradipozzo

20 Febbraio 2019

La stagione crossistica 2018-2019 è stata particolarmente importante per la Sorgente Pradipozzo, una tra le squadre protagoniste al Trofeo Triveneto, al Master Cross SMP, ai Campionati Italiani – Idroscalo di Milano – e ai Mondiali di Bogense (Danimarca).

 

Una annata da incorniciare, come ha raccontato con un pizzico di commozione la sera del 9 febbraio il preside del team di Pradipozzo e consigliere della Federciclismo di Venezia Daniele Comacchio, in occasione della festa dedicata alla conclusione dell’anno sportivo svoltasi al Ristorante Adriatico di Villotta di Chions (Pn). Più di 180 persone in sala! Un colpo d’occhio eccezionale.

 

 

“Successi che sono stati costruiti da tutti – ha precisato Comacchio – grazie alle sinergie esistenti nel gruppo, dove vige il motto dell’aiuto reciproco. Un lavoro impostato esclusivamente per far crescere i giovani che rappresentano il futuro. Mantenersi per anni ai vertici delle diverse classifiche vuol dire che è stato fatto un buon lavoro: questo ci stimola ad andare avanti e a guardare al futuro con fiducia”. La compagine, infatti, dispone di un invidiabile vivaio di 19 giovanissimi che già si stanno preparando ad affrontare la nuova annata su strada, al via da marzo.

Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco e l’assessore allo sport del comune di Portogruaro, Maria Teresa Senatore e Luigi Geronazzo; mentre a rappresentare la Federciclismo c’erano il presidente Giampietro Bonato, il vice Sandro Bettuolo, il consigliere Paolo Bassanello e quello benemerito del Veneto, Italo Bevilacqua, nonché Giacomo Salvador, coordinatore del Trofeo Triveneto e componente della Commissione Nazionale.

 

 

“Voi – ha sottolineato il sindaco rivolgendosi agli atleti – diventerete le donne e gli uomini del futuro e lo sport è un’occasione per crescere importantissima”.

La lunga cerimonia delle premiazioni è stata inaugurata con la consegna dei riconoscimenti all’amico Carlo Massimo Pirola, del team di Brugherio. Assente perché impegnata in ritiro all’estero l’azzurra Silvia Persico. La serie è stata dedicata ai corridori che nel recente passato hanno tenuto alti i colori del club veneziano: Tommaso Dalla Valle e Andrea Tarlao. E’ toccato poi a Matilde Bolzan, Andrea Scotti, Giovanni Meneghin, Erica Campagna; Jacopo Dal Pont, Stefano Benedet, Elia Minuti, Daniele Da Re, Leonardo Biz, Agostino Avanzi, Edoardo Bolzan, Benedetta Zambon; Elia Mares, Tommaso Dal Mas, Dario Verga, Ricardo Pin, Tomas Zaros. Poi è stato il momento dei loro tecnici Vanda Targhetta, Luigi Innocente, Patrick Benedetti, Riccardo Bolzan e Fabio Coppo salire sul palco.

Ringraziamenti sinceri e più che calorosi sono stati rivolti agli amici sponsor del sodalizio, sempre pronti ad affiancarlo in campionato e nelle varie gare per il bene dei ragazzi: in primis Paolo e Carlo Falcier della Euromec 2 Innotec; Giampietro Schiavon (Taka); Lisa Bortoluzzi (Meccanica Opitergina); Flavio Anzanello (Sayerlak); Gianluca Pellegrini (Prisma); Mario Biancolin (Oikos); Gianluca Badanai (Lavin) e il rappresentante della Impianti Idraulici Daneluzzi.

 

Conduzione sempre briosa, disinvolta e frizzante da parte dello speaker Moreno Martin.

 

 

L’applauditissimo discorso dei fratelli Falcier:

 

A chi ci chiede: perché Euromec2 sponsorizza il ciclismo? noi rispondiamo:

Il ciclismo non è solo uno sport: è impegno, costanza, sacrificio.

E’ una filosofia di vita: solo chi la prova può capire la soddisfazione di soffrire, salire sul podio e gioire.

Incarna la capacità del singolo di superare da solo i momenti difficili, contare sulle proprie forze, dribblare gli ostacoli, schivare le mosse dell’avversario, far tesoro di concentrazione e strategia, applicare intelligenza tattica, e nello stesso tempo sperimentare lo spirito di gruppo e il valore primario dell’accoglienza e dell’accettazione.

L’impegno costante e la voglia di dare il massimo sono elementi essenziali dello sport, ma anche i valori pregnanti della cultura d’impresa di Euromec2. 
La sinergia che si crea in una squadra è la stessa che si crea in un gruppo di lavoro, mai sazio di fatiche. 
Tutti gli atleti (e tutti i collaboratori aziendali) vogliono migliorarsi continuamente, attraverso un percorso di allenamenti e costruzione/condivisione di un programma comune.

La società sportiva è una famiglia, come a suo modo lo è l’azienda.

A chi ci chiede che cosa ha portato all’azienda il sostegno della squadra ASD Sorgente Pradipozzo, rispondiamo: visibilità, reputazione, tanti complimenti e tanti nuovi clienti!

Tutte le gare, dalla più piccola e locale fino all’internazionale di Brugherio -Trofeo Euromec2 – Innotec, sono vetrine di prestigio, dove la nostra azienda ha un’esposizione pubblica eccezionale grazie alle auto, al furgone, agli striscioni, alle divise degli atleti, al palco delle premiazioni, alla diretta televisiva su Rai Sport 1, agli articoli sulla stampa.

Sono tutti momenti forti di costruzione del brand.

Sono occasioni di raggiungere nuovi clienti, che attraverso le gare ci conoscono, si mettono in contatto con noi attraverso il telefono, il fax, i social, la forza vendite sul territorio, ci fanno i complimenti ma ci fanno anche gli ordini. 
Sicuramente vedono il nostro sostegno all’attività sportiva come un plus per il brand.

Siamo fieri di far parte di questo gruppo, ormai da più di 10 anni. Un vero vivaio di risorse e di giovani promesse per il futuro.

E il 2019 si prospetta ancora più roseo.

Grazie a Daniele Comacchio e a tutto il team. Siamo felici di sostenervi”.

 

Photo Credits: Alessandro Billiani

 

 

[voti: 1 media: 5]

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere novità, informazioni, tutorial sull'uso dei prodotti e molto altro

Iscriviti